Sperimenta anche tu – 2019

Nel 2019 hanno partecipato al concorso Sperimenta anche tu 123 studenti di 12 diversi istituti che hanno portato a Sperimentando 30 esperimenti: 5 lavori di secondarie di primo grado e 25 di secondarie di secondo grado. In questa edizione il tema del concorso era libero perché con il titolo “La scienza per tutti” ci si poteva sbizzarrire in ogni campo. Ogni lavoro era corredato da scheda per il visitatore e relazione.

Si riportano in questa pagina i vincitori delle due categorie e l’elenco completo dei lavori. Nella brochure finale sono riportati tutti gli esperimenti presentati al concorso.


Scuole secondarie di primo grado

PRIMO PREMIO 2019
QUANDO LA TERRA TREMA…

di Mariasole Fedrigo, Anna Morini della classe 3 A della Scuola Media di Belfiore – I.C. A. Pisano di Caldiero – Belfiore (VR)
docente: Massimo Bubani

Abbiamo realizzato un plastico che, mosso da componenti robotici programmati durante i corsi scolastici, simuli un evento sismico. Il progetto permette di evidenziare le onde sismiche sui tre assi grazie all’utilizzo di un notebook.


SECONDO PREMIO 2019
Questa curva straordinaria che si chiama Catenaria

di Giulia Luise, Alex Moro, Marco Rigattieri,
Alessia Rocco, Agnese Scanferla, Matilde
Terno, Giada Tessari, Andrea Tomeo, Elsa
Valesio, Sara Valesio
della classe 3CS della Scuola Media Marsilio da Padova – sez. Salboro – Padova
docenti: Paola Guaita e Andrea Peraro

Ventuno blocchetti di plastica, opportunamente sagomati, si posizionano lungo una linea curva disegnata su un piano. Ruotando poi il piano di 90° si ottiene un arco autoreggente: questa curva straordinaria ha la forma di una catena (o fune omogenea) appesa alle due estremità e soggetta solo al proprio peso. 


TERZO PREMIO 2019
Superfici rigate: geometria per architetti

di Roberto Barcellona, Tommaso Betetto,
Tommaso Bettio, Alessandro Cattelan,
Enrico della Casa Bellingegni, Maya Fanin,
Mattia Gatti, Luca Giacchetto, Margherita
Giannoccaro, Mariachiara Grigoli, Aurora
Luise
della classe 3CS della Scuola Media
Marsilio da Padova – sez. Salboro – Padova
docente: Paola Guaita

Un insieme di fili sospesi e tesi tra due sottili dischi di plastica permettono di osservare alcune superfici rigate (cilindro, iperboloide ad una falda, cono). Si nota così che si può creare un superficie curva utilizzando solo delle linee rette.

MENZIONE: Veicolo programmabile, SM Marsilio da Padova – sez. Salboro – Padova (PD)

Altri esperimenti:
Parabola pitagorica SM Marsilio da Padova – sez. Salboro – Padova (PD)


Scuole secondarie di secondo grado

PRIMO PREMIO 2019
Stazione meteorologica

di Paolo Cocchiglia, Riccardo Tommasin della classe 3 EA dell’Istituto Tecnico Industriale
F. Severi di Padova
docenti: Luigi Gentile e Carla Biesuz

Nella nostra stazione Metereologica oltre ai
sensori classici: anemometro a coppe, pluviometro, sensori di temperatura, umidità relativa e pressione atmosferica abbiamo aggiunto un sensore di CO2
e uno di indice UV. I dati dei sensori sono acquisiti da una scheda National Instruments e sono elaborati e visualizzati tramite un’interfaccia grafica progettata in Lab View


SECONDO PREMIO 2019
L’odore delle molecole

di Anna Boaretto, Francesca Cuci, Lodovica
Lazzarini, Miriam Fantin
della classe 2D dell’Istituto Statale d’Istruzione Superiore
Duca degli Abruzzi di Padova
docente: Lucia Giuffreda in collaborazione
con il dr. Roberto Dario

Mini corso di educazione olfattiva. Si propone una carrellata di molecole odorose della profumeria sia naturali che sintetiche, (alcune di queste presenti anche nei vini e altri alimenti) da annusare, memorizzare e riconoscere in prodotti finiti.


TERZO PREMIO 2019
La bobina di Tesla

di Marco Feltrin, Emanuele Forlin, Alberto
Gusmeroli, Giacomo Rossetto, Gianluca
Simonetto
della classe 5BLSSA dell’Istituto
Statale d’Istruzione Secondaria Superiore G.
Verdi di Valdobbiadene (TV)
docenti: Antonio Geremia e Michela Bailo

In questa esperienza si può osservare da vicino il comportamento di un campo elettrico molto forte.Questo campo è abbastanza intenso da ionizzare l’aria e creare ciò che si chiama “scarica a corona”: l’aria produce un’ aura viola data dall’eccitazione dei gas contenuti (azoto e ossigeno). Il campo elettrico è inoltre abbastanza forte da indurre nel cacciavite un voltaggio che a sua volta si scarica come scarica a corona. Oltre all’aria è anche in grado di eccitare il gas presente nelle lampadine a fluorescenza, illuminandole senza fili. In una lampadina a incandescenza o nella siringa, la bassa pressione fa sì che gli elettroni si possano muovere nel vuoto, creando ciò che viene chiamato “tubo catodico”.


PREMI SPECIALI del 2019, scuola secondaria di secondo grado:

Massimo risultato minimo spreco I.I.S. Marzotto Luzzati – Valdagno (VI)

Il piano inclinato e la legge dei numeri caffi IIS Polo Valboite – Cortina d’Ampezzo (BL)

Scintille musicali – bobina di Tesla a doppia risonanza di Andrea Pagnin classe 4MB ITIS F. Severi – Padova (PD), docenti: Luigi Gentile e Giorgio Tombola; vincitore anche del PREMIO SPECIALE per la COMUNICAZIONE

MENZIONI del 2019, scuola secondaria di secondo grado:

Dose letale I.I.S. Marzotto Luzzati – Valdagno (VI)

Matematica… di legno LA A. Modigliani – Padova (PD)

Produzione e utilizzo di energia pulita AEIT ITIS “GALILEO FERRARIS” – Verona (VR)

Altri lavori del 2019, scuola secondaria di secondo grado:


Gli elementi considerati nella valutazione dei lavori ammessi sono stati, secondo
quanto riportato anche nel bando: l’efficacia dell’esperimento nell’illustrare il fenomeno, la correttezza e la bontà della realizzazione, l’originalità della proposta complessiva, la chiarezza della scheda allegata, la completezza della relazione, l’efficienza e il buon funzionamento. La commissione ha individuato un discreto numero di lavori di buona qualità, tanto che, oltre ai premi previsti, sono stati assegnati anche tre premi speciali e tre menzioni alle scuole secondarie di secondo grado e una menzione alle secondarie di primo grado. È stato inoltre assegnato un premio speciale per la comunicazione al gruppo di studenti che ha realizzato il miglior video per presentare il suo lavoro.

Hanno partecipato all’edizione 2019 dodici istituti del Veneto:

  • Istituto di Istruzione Superiore U. Follador – A. De Rossi di Agordo (BL)
  • Istituto di Istruzione Superiore Duca degli Abruzzi di Padova
  • Istituto di Istruzione Superiore Polo Valboite di Cortina d’Ampezzo (BL)
  • Istituto Comprensivo Statale A. Pisano di Caldiero – Belfiore (VR)
  • Istituto Comprensivo Statale Marsilio da Padova-sezione Salboro (PD)
  • Istituto di Istruzione Superiore G. Verdi di Valdobbiadene (TV)
  • Istituto Tecnico Economico Riccati-Luzzati di Treviso
  • Istituto Tecnico Industriale Ferraris-Fermi di Verona
  • Istituto Tecnico Industriale F. Severi di Padova
  • Istituto Tecnico Industriale V. E. Marzotto di Valdagno (VI)
  • Liceo Artistico A. Modigliani di Padova
  • Liceo Scientifico Tito Lucrezio Caro di Cittadella (PD)

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: